29 GIUGNO: SS. PIETRO E PAOLO

0
326

“Il campo del Signore si arricchisce di una messe sempre più abbondante, quando i chicchi di grano, caduti uno a uno, tornano a rinascere moltiplicati.

Dalla divina semente sono nati i nostri due straordinari germogli, Pietro e Paolo. Da essi si è sviluppata una discendenza innumerevole.

Se con ragione celebriamo tutti i santi in letizia, un’esultanza speciale sentiamo nel commemorare i due apostoli Pietro e Paolo, perché, fra tutte le membra privilegiate del corpo mistico, essi hanno avuto da Dio una funzione davvero speciale. Essi sono quasi i due occhi di quel capo, che è Cristo” (San Leone Magno).

“Un solo giorno è consacrato alla festa dei due Apostoli. Ma anch’essi erano una cosa sola. Benché siano stati martirizzati in giorni diversi, erano una cosa sola. Pietro precedette. Paolo seguì. Celebriamo perciò questo giorno di festa, consacrato per noi dal sangue degli Apostoli” (Sant’Agostino).